Caribbean Sea

Caribbean Sea

Non sono mai stata una grande estimatrice del mare. Carnagione chiara, che dopo un’esposizione ridicola al sole diveniva più rossa di un campo di papaveri, e la sabbia, che puntualmente mi tormentava per almeno un paio di giorni, non hanno perorato molto la causa. Tuttavia, del mare ne ho sempre apprezzato i profumi, il rombo delle onde e i colori.
Ed è proprio a questi ultimi che pensavo quando ho scelto di realizzare questo bracciale.
Pensavo al mare e alla bellezza dei paesaggi dei Caraibi.

Lo spettacolo del mare fa sempre una profonda impressione. Esso è l’immagine di quell’infinito che attira senza posa il pensiero, e nel quale senza posa il pensiero va a perdersi.

Madame de Staël

Diciamo che ho provato a riprodurre con perline e cotone ciò che vedo nelle fotografie di spiagge che non vedrò per parecchio tempo… Spero vivamente che tutta la fatica e tutti i santi che ho disturbato e tirato giù di prepotenza dalla loro nuvoletta facciano sì che anche altri vedano ciò che ho visto io in quel bracciale.

Mi è piaciuto così tanto da metterlo non solo nel header del blog, ma l’ho messo un po’ ovunque! Se farete un bel giro sui miei social lo capirete 🙂

Come è iniziato tutto

La progettazione non è stata affatto facile. Scegliere lo schema è stata la prima cosa da fare e penso la meno impegnativa, insieme ovviamente alla scelta del filato e del colore. Il difficile è stato scegliere come posizionare le perline in modo che non scombinassero più di tanto lo schema e non lo rendessero sghembo o comunque poco armonioso (se ancora non si fosse capito, tendo a ricercare la perfezione in tutto).
Dopo aver capito effettivamente quale tipologie di perline e quali no, ho scelto e capito come posizionarle sul filo prima di avvolgerlo sulle navette. Anche qui ovviamente tanti santi che sono caduti giù…ho dovuto offrire loro del tè altrimenti non mi avrebbero lasciato continuare.
Scelte le perline e capito l’ordine giusto si comincia.
Dopo appena un paio di cerchi e archi…SBAM ho fatto un errore di valutazione sulla grandezza delle perline e quindi risultavano troppe, dunque allargavano in maniera indecente un cerchio che altrimenti sarebbe stato perfetto.
Ho dovuto fare l’unica cosa che poteva esser fatta: ho tagliato il filo, rimesso le perline che mancavano e tolto quelle di troppo e ricominciato. Penserete che sia andato poi tutto liscio. Invece no! A metà lavorazione mi sono accorta che su una navetta c’era un intero giro di perline in più. A ritaglia il filo, levale e cerca di porre rimedio a sta caciara. Fortunatamente è stato abbastanza semplice ed ora non si vede nemmeno che il filo è stato tagliato.
Finito questo vado avanti ma mi accorgo che sulla seconda navetta invece non ho calcolato una perlina…e giù i santi di nuovo…
Sto per giungere alla fine, quando palesemente il filo che avevo caricato non sarebbe bastato. In questo caso ammetto di aver scomodato anche l’Altissimo. Mancava veramente pochissimo alla fine e cosa succede? Finisce il filo…insomma è un classico come la bombola del gas che puntualmente finisce nel periodo in cui sono tutti chiusi (Natale è l’esempio perfetto – e intendo proprio il 25 Dicembre).
Ma non mi sono persa d’animo. Ho tagliato il filo ancora una volta e ho ricaricato il tanto che mi bastava.
Sono arrivata alla fine e ho tirato un sospiro di sollievo e insieme a me l’hanno tirato anche tutti i santi appollaiati sulle loro nuvolette e stanchi di essere tirati giù da me.

Quando, ancora ignara dei futuri intoppi, procedevo spedita verso la meta.

A breve andrò a caricarlo anche sullo shop, mi serve giusto il tempo di fare delle foto decenti con luce naturale. E ovviamente PIOVE!

Annunci

3 risposte a "Caribbean Sea"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: